Anchor Porter

Anchor Porter (Usa) vol. 5,6%

La schiuma e timida e color caffelatte forte. Al naso si percepisce un intenso aroma di cioccolato fondente, con appena un sentore di malto tostato e lievito. Il corpo e denso e ruvido, ma decisamente scorrevole, mentre il gusto stupisce subito con un acuto di liquirizia, che sviluppa subito l'amaro deciso del luppolo e, nel finale, un tocco di radice. Il retrogusto, persistente, e di caffe ristretto e malto. Amarissima, come una vera porter deve essere.

Flying Dog Gonzo Imperial Porter

Flying Dog Gonzo Imperial Porter (Usa) vol. 9,2%

La Gonzo Imperial Porter ha un carattere profondo e complesso. Questa porter prodotta con malti Crystal e Chocolate e sorprendentemente luppolata con un grado alcolico particolarmente intenso..

Buffalo Belgian Stout

Buffalo Belgian Stout (Belgio) vol. 9%

Ale scura ad alta fermentazione prodotta dalla BRASSERIE VAN DEN BOSSCHE. Il suo profumo riporta a frutta con note di caffe e cioccolato. Il suo gusto e secco e piacevolmente appagante.

Brewdog Tokyo

Brewdog Tokyo (Scozia) vol. 18,2% - Limited Edition

Tokyo e una birra piuttosto speciale a cominciare dalla gradazione alcolica: 18,2 %. Imbottigliata in edizione unica nel giugno 2008, in quantita di 2000 bottiglie, e una Imperial Stout, dedicata al videogame degli anni '80 Space Invaders. Viene prodotta utilizzando un alto numero di malti tostati, gelsomino e cranberry - una sorta di mirtillo rosso - oltre a Cascade in dry hopping. Viene poi affinata con chips di quercia che aumentano le sensazioni di legno e torrefatto. Petroleosa sin dalle prime gocce, presenta una schiuma poco persistente di colore nocciola, carbonatazione ridotta, e profumi intensi di bruciato e cioccolato amaro. Al palato e dominata dalle note di tostato, con i malti torrefatti che la fanno da padrone lasciando poco spazio alla dolcezza. Finale molto amaro e persistente.

O'Haras Celtic Stout

O'Haras Celtic Stout (Irlanda) vol. 4,3%

Prodotta con malti scuri ed una certa percentuale di orzo tostato. All'esame visivo si presenta con un colore nero lucido ed una schiuma color nocciola abbondante e abbastanza persistente. Al naso si percepiscono note intense di caffe, liquirizia e orzo tostato. In bocca mostra un buon corpo, un aroma amaricante di luppolo unito a sentori tostati e di torrefazione, una buona freschezza ed una discreta persistenza gustativa. Leggera e dissetante, ma dal corpo pieno e sontuosamente armonioso: una vera fusione tra l'amaro del luppolo ed il dolce e torrefatto dei malti.

Left Hand Milk Stout

Left Hand Milk Stout (USA) vol. 6%

Di colore ebano scuro, impenetrabile ma limpido, con bei riflessi rosso rubino. Schiuma nocciola, ampia, cremosa e di buona persistenza. Aroma principalmente torrefatto, note di caffe, malto tostato, qualche sentore di cioccolato, predominanza dolce. Il corpo e medioleggero, bassa carbonatazione. Gusto di malto tostato, caffe, buona presenza di cioccolato al latte; fa una strana sensazione degustare una birra ed avvertire al palato una certa componente "latticina". Retrogusto abboccato, con qualche nota di caffe. Una stout dove e la componente dolce a dominare, pur non risultando mai stucchevole, ma ben equilibrata dai malti tostati.

Aecht Schlenkerla Rauchbier Marzen

Aecht Schlenkerla Rauchbier Marzen (Germania) vol. 5,1%

È una specialità dal colore bruno scuro, schiuma copiosa e mediamente persistente e con un intenso aroma e gusto affumicato, dovuti all'essiccazione del malto d'orzo su ceppi di faggio; il malto, infatti, viene ottenuto attraverso un processo particolare: il malto verde viene versato nella malteria della casa su una rete metallica a maglia stretta e seccato dal calore proveniente dal forno sottostante alimentato con legno di faggio stagionato per almeno tre anni. Il fumo che si forma durante la combustione passa attraverso l'essiccatoio conferendo al malto verde il suo gusto caratteristico trasformandolo in malto affumicato. L'area intorno a Bamberg e ricca di foreste di faggio, per questo la Schlenkerla e una vera specialità locale.
L'abbinamento di questa birra a taglieri di salumi affumicati, risulta un binomio imperdibile per ogni amante di birre speciali.

Achel Brune Extra

Achel Brune Extra (Belgio) vol. 9,5%

Birra bruna rifermentata in bottiglia. Sentori olfattivi decisi orientati sul malto, sui dolciari e sul floreale. Corposa e molto equilibrata lascia sentori di malto caramellato, cioccolato e frutta candita. Il grado alcolico viene ben coperto. Birra molto apprezzata dagli intenditori e dagli amatori. Al momento resta la fuoriclasse del produttore.

Birre artigianali

Le Boudoir è un caffè letterario collocato nel cuore del centro storico di Senigallia (in via Armellini, angolo via Pisacane) che si distingue in particolare per la ricca proposta di birre artigianali. Se il nome vi fa pensare a una sorta di ritrovo per pseudointellettuali con la puzza sotto il naso, a un antro dove pochi iniziati si ritrovano per sorseggiare caffè o altri beveroni dandosi a improbabili disquisizioni filosofiche, siete fuori strada. Le Boudoir offre molto di più che un semplice caffè: non solo eccellenti birre artigianali, ma anche una cucina di gran classe e di altissimo livello.

Lo staff del locale, d’impagabile gentilezza, saprà accogliervi a tutte le ore con proposte culinarie a dir poco eccellenti per qualità e freschezza delle materie prime. Il menù spazia ampiamente su tutta la gastronomia italiana, della quale reinterpreta i piatti più famosi con fantasia e competenza grazie all’eccellente equipe di chef che opera ai fornelli: se siete alla ricerca di un vero e proprio ristorante nel centro di Senigallia, dunque, non c’è da farsi ingannare dal sottotitolo chic, “Caffé letterario”. Basta uno sguardo al menù per rendersi conto della vastità e qualità della proposta a vostra disposizione: dalle portate più sostanziose a base di carne o pesce ai numerosi taglieri da spizzicare degustando le eccellenti birre artigianali proposte, godendosi gli eventi che animano le movimentate serate del locale.

Già, perché il volto culturale del Boudoir sta tutto nelle mille iniziative di intrattenimento che ospita nel suo ricco calendario stagionale: musica dal vivo, mostre ed esposizioni, corsi di fotografia, pièces teatrali, recita e commento dei grandi classici della Letteratura internazionale, il tutto allestito con una selezione artistica fra le più competenti nella zona di Senigallia. L’ambiente che ospita gli eventi, inoltre, è accogliente a livelli ineguagliabili: in un contesto lontano da eccessi chiassosi, potrete degustare squisite birre artigianali e altri manicaretti all’insegna del relax e della cortesia del servizio, della qualità dei prodotti e degli spettacoli. 

Durante le animate serate organizzate dal locale, gli ospiti richiedono soprattutto una specialità che rende Le Boudoir uno dei ristoranti più rinomati di tutte le Marche, ovvero le birre artigianali. Già solo la quantità e la varietà della proposta di birre artigianali sono indicative della grandissima cura che questo ristorante situato nel centro di Senigallia mette nella proposta: una volta che vi sarete messi a sedere e aprirete la lista delle birre potrete spaziare fra qualcosa come settanta diversi tipi di birre artigianali.

Non avete letto male: Le Boudoir propone oltre settanta birre provenienti da tutto il mondo. A partire dal Belgio, vero e proprio apri-pista con le sue 32 birre in listino, passando per la Germania, con 12 birre pronte a soddisfare i fanatici dell’Oktoberfest, fino alle birre che parlano inglese - 7 birre made in USA, 3 scozzesi e 8 inglesi, fra le quali balza all’occhio la famosissima Fuller’s London Pride -, senza dimenticare le glorie nazionali, con 4 eccellenti birre italiane. Last but not least, solitarie per provenienza geografica ma in buona compagnia in quanto a gusto, Le Boudoir propone anche 2 birre austriache, una birra Irlandese - la tenebrosa O'Haras Celtic Stout -, e una birra originaria della Repubblica Ceca - la Budejovicky Budvar, una bionda Pilsner dal gusto unico e indimenticabile.

 

Caratteristiche delle birre artigianali

Ciascuna di queste birre artigianali si distingue per le caratteristiche uniche e di grande varietà: si può affermare senza paura di esagerare che al Boudoir ce n’è per tutti i gusti. Si va dalla dolcezza delle Blanche Belghe, fra cui la regina indiscussa rimane la squisita Hoegaarden, alle numerosissime Weiss asprigne provenienti dalla Germania (ce ne sono più di quindici tipi tutti da provare!), dall’alta fermentazione delle birre Ale, vedi la belga XX Bitter Ambrata o la Brewdog Tokio e il suo inarrivabile tasso alcolico (18,2 gradi!), alla fermentazione moderata delle Lager, come la Aecht Schlenkerla Rauchbier il cui gusto affumicato maturato nella lunga stagionatura a contatto con legno di faggio, è dedicato ai veri intenditori.

Tra le bionde artigianali spicca la Bloemenbier, indimenticabile anche per l’etichetta piena di tulipani, mentre gli amanti delle ambrate non potranno perdere l’occasione di assaggiare la birra Poggio del Farro, una birra nostrane con tutti i crismi delle più tradizionali creazioni artigiane (niente additivi conservanti, né additivi stabilizzanti, nessun filtraggio né pastorizzazione). Tra le birre di colore più intenso, la scura Left Hand Milk Stout è in cima alla lista delle preferenze dei clienti del Boudoir: l’intenso color nocciola e le note di caffé che si percepiscono al fondo del suo sapore avvolgente la rendono una delle birre artigianali più richieste. 

 

Consigli: come scegliere la birra artigianale che fa per voi

Come è facile intuire, al Boudoir c’è solo l’imbarazzo della scelta quanto a birre artigianali. Qualche consiglio per i più indecisi? I buongustai avranno a portata di mano le chicche più ricercate del settore: come farsi scappare una Luppulus ghiacciata, una bionda a tutto Luppolo firmata da Pierre Gobron, autorità fra i birrai europei? O una Vapeur Cochonne, una birra dal colore intensamente dorato al retrogusto di arance e zucchero di canna? O ancora, una rossa ricercata come la Rochefort 6, una vera e propria rarità da esperti che, col suo sapore ricercatissimo di resina, farà invidia ai più esperti conoscitori solo per il fatto di averla stretta fra le mani per una sera intera?

Per i neofiti, a cui si consiglia di muovere i primi passi tra le birre più “accessibli” in quanto a tasso alcolico e gusto, i suggerimenti sono tanti: si va dalla Taras Boulba, la birra che si “lascia bere” per antonomasia, alla Punk Bitter, apoteosi dei fiori di Luppolo made in Italy, passando per la Hirter Privat Pils, una bionda austriaca dal sapore delicato e dal tasso alcolico più che ragionevole (5,2 gradi). 

Tra i curiosi di rarità e i buontemponi farà furore la Dolle Brouwers Arabier, regina fra le Golden Ales, anche conosciuta come la “Birra del Pappagallo” a causa del simpatico e colorato volatile tropicale che distingue la sua etichetta dalle altre.

Per il resto, il miglior consiglio che si può dare a tutti gli appassionati di birre artigianali delle Marche è quello di divertirsi a provare tutte le delizie birraie che il Boudoir vi può offrire, meglio se accompagnate da un tagliere di salumi o formaggi assistendo a un concerto o a una performance. Insomma... quel che si dice “non farsi mancare proprio niente”!
Il Caffé Letterario Boudoir è in via Armellini, nel centro storico di Senigallia. Basta una chiamata allo 071 65853 per prenotare il vostro posto a sedere e vivere un’esperienza irripetibile all’insegna dello charme, della buona cucina e della scelta di qualità quanto a birre artigianali.

 

Lista Birre Artigianali

Jan de Lichte - Blanche (Belgio) vol. 7%
Birra blanche prodotta come se fosse una dubbel e dal bel effetto visivo in quanto la bottiglia viene avvolta in carta con il logo della birreria; questa birra viene prodotta con 4 tipi di cereali (orzo, grano, avena, grano saraceno) e si presenta con un colore giallo paglierino ed una schiuma fine e mediamente persistente. Il gusto e decisamente rinfrescante, con note fruttate (pompelmo in particolare) ed un retrogusto leggermente amaro e secco.

Hoegaarden - Blanche (Belgio) vol. 4,9%
Considerata la regina delle birre blanche termine che, mai come in questa birra, sembra calzare bene: si tratta infatti di una birra estremamente chiara. Un altro elemento inconfondibile e la schiuma: bianca, spumosa, persistente e profumata di scorze d'arancio. Il gusto e quello fresco e acidulo del frumento belga, con un leggero fondo di miele e lievito; il retrogusto lieve ma persistente e chiaramente di succo di limone.

Kapuziner Hefe Weisse (Germania) vol. 5,4%
Una weizen di qualità superiore. Lo annunciano l'aroma dei lieviti selezionati che troviamo rigorosamente in sospensione, il cappello di schiuma compatta, l'effervescenza esuberante che testimonia la freschezza notevole e lo conferma il gusto vivace e dissetante.

Augustiner Weissbier (Germania) vol. 5,4%
La birra al lievito per eccellenza dal color ambra, lavorata secondo gli ormai collaudati metodi e sulla base di ingredienti scelti con massima cura. Attraverso la fermentazione in bottiglia, all'interno di locali sotterranei appositi e sottoposta ad attenta cura, sino alla massima maturità, questa birra e amata per la sua peculiare digeribilità ed il suo caratteristico aroma dell'albicocca, della banana e dei chiodi di garofano.

De Weisse Hell (Austria) 5,2% vol.
La birra e una classicissima weisse dal carattere piuttosto rustico. Birra di frumento prodotta con tre diverse varietà di malto austriaco, il suo colore e giallo. Aroma fruttato delicato e schiuma spumosa. Il finale e rinfrescante e sapido.

Maisel's Weissbier (Germania) vol. 5%
Weisse non filtrata. Schiuma a bolle grandi, bianca, abbondante e cremosa. Il colore e un bellissimo arancio scuro con riflessi dorati, Il naso punta dritto sul citrico, con leggere folate di speziato, mentre il bocca si ha una svolta verso il dolce dei malti, con accenni di lievito e agrumi. Birra dal corpo leggero, forse non farà impazzire chi venera la caratteristica acidula delle weisse qui presente in lieve misura, ma sicuramente si presta ad essere molto beverina.

Weihenstephaner Hefe Weissbier (Germania) vol. 5,4%
Birra prodotta sin dal 725 d.C. nell'omonimo monastero benedettino in baviera. Questa Hefe Weizen speciale e una meraviglia per il gusto e l'olfatto. In essa, il malto di grano raggiunge l'80% del peso complessivo dei grani utilizzati donandole molte proteine (maggiori che nell'utilizzo dell'orzo), una schiuma stupenda, compatta e soffice ed una frizzantezza continua e piacevole. Risulta alla vista di un giallo torbido, dovuto alla fermentazione del lievito ad alta temperatura che tende a rimanere in superficie e le da un intenso aroma di frutta matura (banana e chiodi di garofano), oltre che sentori di pane e malto.

Hacker Pschorr Weisse (Germania) vol. 5,5%
Eccellente rappresentante dello stile weizen, di colore giallo opaco, appena versata produce una schiuma abbondante, fine e persistente che non riesce pero a trattenere l'intensità dell'aroma: pieno, dolce, intensamente fruttato e, naturalmente, "lievitato". Assaporandola si coglie la deliziosa sensazione del frumento (il gusto del pane fresco), in perfetto equilibrio con le note di frutta, soprattutto mela, di miele e di spezie.

Aventinus Weisse TAP 6 (Germania) vol. 8.2%
Questa weizenbock presenta una schiuma candida e densa molto persistente. Il profumo e l'aroma sono avvolgenti e caldi, dal sentore di nocciole, caramello e malto. Il corpo e pieno e forte. Lascia un lungo retrogusto leggermente amaricante.

Monchshof Landbier (Germania) vol. 5,4%
Birra dal colore dorato e dalla schiuma fine e compatta. Prodotta con puro malto Pils e con luppolo della Hallertau. Non molto amara, dal gusto pieno ed avvolgente, e particolarmente leggera ed invitante. Il lievito speciale di produzione propria e l'acqua dolce (proveniente dalla vicina sorgente della montagna Fichtelgebrige) donano alla birra il suo carattere tradizionale di birra export. I profumi che si possono sentire in questa birra sono di buona intensità e variano nel campo del floreale, dai fiori freschi all'erba fresca per spostarsi sul profumo di malto. Il gusto piacevolmente amaro la rende assai gradevole.

Bud.jovicky Budvar - Pilsner (Repubblica Ceca) 5% vol.
Ha un gusto di malto abbastanza pronunciato e un grado d'amaro medio-basso. Il colore e giallo oro e utilizza luppolo di Zatec, una tra le varietà più pregiate del mondo. Ha una schiuma fine e abbondante e ha una gradazione 5% vol. che la rende una birra leggera, almeno secondo le tradizioni locali.

Wurzbirger Hofbrau Pilsener (Germania) vol. 4,9%
Pils tipita della Franconia con aroma di malto particolarmente nitido e fine. L'amaro del luppolo con il suo aroma raffinato, caratterizza questa pils. La Wurzburger Hofbrau e stata fondata nel 1643 dal Principe vescovo della Franconia Johann Philipp von Schonborn. L'idea di fondare una birreria, fornitrice del Principe, per offrire agli uomini un'ottima birra che li poteva anche tranquillizzare, e nata nel periodo della guerra dei trent'anni, quando i soldati assetati avevano finito quasi tutte le scorte di vino. Per ricordare il fondatore della birreria, la corona del Principe vescovo adorna anche oggi la stella nel logo.

Augustiner Edelstoff (Germania) vol. 5,6%
Il suo nome significa "Marchio Nobile" e il nome per gli antichi equivaleva ad un destino. É una birra di consistenza vellutata dalla schiuma bianca, compatta e persistente. Il suo gusto e pieno ed equilibrato, di media frizzantezza, evidenzia un corpo rotondo ed ha un buon equilibrio tra l'abboccato del malto e l'erbaceo del luppolo.

Andechs BergBock (Germania) vol. 7%
Tipico il suo aroma pieno e maltato, note intense di miele e cenni di esteri fruttati con leggera sfumatura erbacea. Al palato e rotonda, appena abboccata con leggera percezione alcolica. Bevuta da sola alla fine può risultare un po' stucchevole.

Hacker Pschorr Munchner Kellerbier (Germania) vol. 5,5%
Birra di torbidezza naturale perchè non viene filtrata e quindi contiene ancora ricche vitamine del lievito ed un'elevata percentuale di minerali.

Hirter Privat Pils (Austria) vol. 5,2%
Apprezzata per il sapore non troppo amaro, la Privat Pils si distingue per il colore biondo e limpido. Il gusto risulta delicatamente amarognolo, mentre l'aroma e leggermente abboccato. La schiuma e fine e persistente.

De Dochter Noblesse (Belgio) 5,5% vol.
Birra Belgian Ale di color ramato. La Noblesse apre subito con ottimi sentori fruttati, dolci con accenni di caramello dando al naso piacevolissime sensazioni. In bocca si ha subito a che fare con un tipico corpo belgian, cioè molto compatto e morbido con il malto che la fa da padrone lasciando i sapori fruttati che si sentivano al naso, poi vira decisamente verso l'amaro e quasi sembra una pils per i suoi sapori puliti e perchè lascia il palato asciutto ma senza essere troppo tagliente. Potremmo definirla una summer belgian aleper la sua beverinità; comunque resta un prodotto originale e ben riuscito.

DEUS (Belgio) vol. 11.5%
Bier Brut. Questa Deus, brut des Flandres straordinaria e spumeggiante doppio malto, fabbricata con orzo, viene fermentata e maturata in Belgio, rifermentata in bottiglia e seguita dalla tradizionale remuage e degorgement come di tradizione nella regione dello Champagne.

Saison Dupont Biologique (Belgio) vol. 5,5 %
Versione biologicadella Saison Dupont, con un grado alcolico in meno, offre una schiuma densa e compatta. Le note erbacee e luppolate sono morbide e delicate. Mediamente secca ed avvolgente, lascia una finale amarognolo. Il risultato e un birra equilibrata, dissetante e molto beverina. Birra in onore dell'Estate, come ogni Saison dovrebbe essere...

Saison Dupont (Belgio) vol. 6,5 %
Ale Stagionale. Il colore e quello del sole estivo, dorato brillante e opaco, tendente all'arancione, quasi in contrasto con il bianco lucente dell'abbondante ed inesauribile schiuma. Il perlage e di una vivacità quasi selvaggia. L'aroma, fresco e inebriante, e di lievito belga, inconfondibile, con un tocco fruttato e fiorito, quasi dolciastro, di margherita. La fragranza dell'aroma e data da un'effervescenza che colpisce immediatamente anche il palato, insieme ad un corpo denso a non eccessivamente impegnativo. Il gusto e di agrumi e spezie, delicato ma allo stesso tempo deciso, ricco di lievito gustoso, più luppolato sul finale. Il retrogusto e di frutta ed erbe aromatiche, davvero squisito.

Joseph BIO (Belgio) vol. 5%
Birra artigianale al farro. Schiuma candida, bollicine di medie-piccole dimensioni, abbastanza persistente. Aroma maltato, luppolato, con note di banana, speziato di chiodi di garofalo. Gusto fruttato, dolce, maltato, piccante con note speziate e una punta di acidulo. Rinfrescante.

Lupulus (Belgio) vol. 8,5 %
Lupulus e una birra bionda rifermentata in bottiglia tipo champagne. L'utilizzo di luppolo in quantità abbondanti sia nella caldaia che in piena fermentazione, dona a quest'oro liquido una freschezza e un bouquet incomparabili. Questa birra e prodotta da Pierre Gobron, ex birraio della brasserie d'Achouffe...un nome, una sicurezza; da non perdere assolutamente!

Poggio del Farro ambrata (Italia) vol. 5,5%
Birra artigianale prodotta ad alta fermentazione (birra ALE), non pastorizzata, non filtrata, senza aggiunta di additivi conservanti e stabilizzanti. Birra rifermentata in bottiglia con l'aggiunta di lievito durante l'imbottigliamento. Presenta una abbondante schiuma bianca, compatta e persistente. Ricca di aromi fruttati al naso, si presenta al palato corposa e armoniosa, con un ampio ventaglio aromatico ed una lieve percezione di miele di acacia.

Lilith (Italia) 5,5% vol.
Ispirata alle classiche Ale Americane, questa birra di colore ambrato carico e dalla schiuma persistente, mette subito in mostra il suo carattere, esibendo gia al naso pungenti note agrumate e resinose tipiche del luppolo Cascade. In bocca e un trionfo di caramello, con un netto finale amarognolo . Per palati forti...non può lasciarvi indifferenti.

Stoner (Italia) 7,5% vol.
Birra chiara doppio malto, dal colore dorato carico, con schiuma bianca, persistente e pannosa. Al naso e fresca, con sentori di albicocca e frutta caramellata. In bocca e equilibrata, un'armonia di luppolo, malto leggermente biscottato e un fruttato elegante che ben mascherano la sua rispettabile gradazione. Dangerous drinkable.

Vapeur Cochonne (Belgio) 9% vol.
Birra Speciale biondo-arancio brassata con le migliori varietà di malto, luppolo, scorze di arancia e zucchero candito. L'aroma e una miscela eccellente di note fruttate e maltate con un tocco di spezie. Il gusto e lievemente corposo, leggermente amarognolo con accenni di coriandolo.

Dolle Brouwers Arabier (Belgio) vol. 8%
La birra del pappagallo (l'ara, rappresentato sull'etichetta) rappresenta il prodotto più conosciuto e uno fra i più apprezzati della De Dolle; una birra dal colore dorato molto carico, una vera e propria golden ale, e una schiuma fine ed esuberante che crea le classiche tre dita di cappello sopra la birra, ingrigita impercettibilmente dal lievito nella sversatura. Aroma e gusto: luppolo! Ma un luppolo floreale ed erbaceo, secco e molto amaro, che la caratterizza in lungo e in largo. Solo il lievito si inserisce in questo contesto, e contribuisce ad inserire un sentore speziato e piccante e un gusto secco e ancor più spiccato. Assale il palato e lo satura con l'amaro del luppolo, che si avverte nel retro del palato e in fondo alla lingua in un finale massiccio e aggressivo.

Bieken (Belgio) vol. 6,85%
Birra dal colore oro vecchio, abbastanza torbida, dalla testa bianca molto nebbiosa e sottile, Aroma che si sprigiona potente all'apertura del tappo, e che mostra subito note di pane lievitato, miele, e aroma fruttati astringenti come di pompelmo ed ananas, con un sottofondo erbaceo latente. Al palato la prima sensazione e morbida e leggermente acidula, con la frizzantezza che non disturba ma completa perfettamente. La sensazione amarognola del miele prende il sopravvento, insieme a note di lievito che si mantiene in sospensione. Sensazione generale di acidità leggera, ma anche di freschezza diffusa, con le note citriche
piacevolmente presenti ed integrate nel corpo rotondo ma strutturato. Buona la fine corsa della birra, asciutta e rinfrescante.

Waase Wolf (Belgio) vol. 6,5%
Golden Ale dal carattere amarognolo, vicino alle bitter ales inglesi, anche se molto meno secca e astringente. Colore biondo/ambrato trasparente, bello e accattivante; non ricchissima quanto ad aroma, nel quale comunque si presentano ad ondate successive il dolce gommoso del malto e caramello, lo screziato del lievito e l'erbaceo di un luppolo non secchissimo. Corpo beverino, rotondo, equilibrato, con un bel mix fra malto e note luppolate, che alla fine ne imprimono il carattere.

Taras Boulba (Belgio) 4,5% vol.
Beverina, essenzialmente questo. Una birra simpatica, caratterizzata dalla presenza non eccessivamente invadente di un luppolo fresco e amaricante nel contesto di una birra dal bel corpo leggero. Bionda, leggermente opalescente, dalla schiuma anch'essa bianca e non eccessivamente permanente. Il naso e fresco, molto fresco, decisamente erbaceo e luppolato, con un gusto secco e amaricante delicato e diffuso. Il corpo si fa apprezzare in pieno per la sua bevibilità, aiutata da una carbonazione medio-bassa. Il classico gusto di una bionda luppolata, non una pils o una lager, per intendersi, ma una ale belga dal carattere amaricante senza essere eccessivamente astringente. Svelto il finale, leggermente citrico, come il retrogusto che cosi si lascia , in parte, percepire.

Serafijn Blond (Belgio) vol. 6,2%
Birra dal bel colore dorato ampiamente nebbioso, con molto lievito in sospensione. Schiuma fine, compatta e persistente, il naso e veramente soddisfacente, con note abboccate di malto e speziate di lievito, luppolo e aroma di frutta bianca matura. Decisamente frizzante, ha corpo asciutto e snello, veramente dissetante, con in evidenza la componente luppolata e i sentori speziati. Finisce gradevolmente lunga, asciutta ma non astringente, con il lievito che ritorna.

Bloemenbier (Belgio) vol. 7%
Birra bionda doppio malto ad alta fermentazione brassata nella cittadina belga di Lochristi famosa per la coltivazione di fiori. Birra dal gusto delicato e dall'aroma profumato arricchito dalla presenza di piante e fiori. Caratteristico e anche l'involucro in carta setata bianca con simpatici motivi di tulipani color arancio.

XX Bitter Ambrata (Belgio) 6,2% vol.
Si presenta con un bel colore sole al tramonto e schiuma fittissima estremamente persistente ed invitante. Con queste premesse, il naso non poteva che essere votato completamente all'erbaceo, con sentori di fieno. In bocca rinfrescantissima e godibillissima prima dell'arrivo del luppolo che con un colpo secco ripulisce tutto.

Anchor Steam (USA) vol. 4,8%
ALE stile americano con un colore ambrato e opaco, dato dalla lavorazione artigianale del lievito. La schiuma, corposa e persistente, e color panna. L'aroma e quello tipico delle lager chiare, di malto tostato, con un leggero sentore affumicato. Il gusto, avvolto in un corpo morbido e granuloso, aggiunge al malto una decisa nota fruttata, che si evolve verso un nocciolato assai caratteristico, e conclude su un finale secco di luppolo. Proprio l'amaro pervade il retrogusto, assai duraturo. Con il suo carattere assertivo, ma non troppo eccentrico, e l'ideale per una bevuta serale, e la complessità del suo gusto la rende adatta a molti piatti: provatela con il pescespada. Merita.

Anchor Liberty (USA) vol. 5,9%
Il suo gusto amaro e i suoi molteplici aromi la rendono infatti assai stimolante per l'appetito (ottima come aperitivo). Dissetante, rinfrescante e soddisfacente. La vista e colpita dall'oro fulvo, sormontato da una
schiuma quasi inestinguibile, e reso opaco dalla viva presenza del lievito. L'aroma e di fiori misti, con una decisa presenza secca. Il corpo e leggero ma reso velato dal lievito, mentre il gusto unisce una selva di erbe, fiori e frutti ad una fortissima, ma mai fastidiosa, presenza di luppolo. Il finale e secco, severo, quasi di vodka.

Old Empire (Inghilterra) vol. 5%
Questa birra dal colore oro carico dal fine perlage e con una schiuma bianca e spumosa, rappresenta il meglio dello stile "Indian Pale Ale" è prodotta oggi, come ieri, nella vecchia cara Inghilterra. Il suo gusto pieno e corposo ,unito ad un curioso retrogusto amaricante ,grazie all'utilizzo del luppolo del Kent, dona a questa birra un sapore molto bilanciato ,secco quanto basta, veramente dissetante. Ottima come aperitivo.

Flying Dog Racing-Bitch IPA (Usa) vol. 8,3%
Birra nata per celebrare il 20mo anno della nascita del birrificio. In stile Belgian IPA si prensenta di colore ambrato, con schiuma bianca molto pannosa e cremosa. L'aroma e dominato da gradevoli note fruttate, su tutte il mandarino, conferito grazie alla notevole quantità di luppolo Amarillo aggiunto in fase in dry hopping. In bocca e corposa, ben strutturata, sullo stile delle Triple belghe, si ritrovano gusti fruttati e sul finale torna a farsi sentire in modo perentorio il carattere luppolato, base di questa birra. Il finale è gradevolmente amaro, molto lungo e persistente.

Titan IPA (Usa) vol. 7,1%
La Titan IPA della Great Divide Brewery, nasce in un birrificio artigianale di Denver in Colorado nato nel 1994, Questa birra e un susseguirsi di profumi e sapori, con una schiuma bianca e persistente, si fa notare anche per l'aggressività dei luppoli americani utilizzati e l'utilizzo del malto che risulta ben bilanciato e lascia al palato una piacevole dolce. Birra di tutto rispetto!

Brewdog Punk IPA (Scozia) vol. 5,6%
Birra di colore giallo chiaro con una schiuma copiosa e persistente, l'aroma e orientato sulla frutta tropicale, kiwi e passion fruit su tutti, con un deciso sfondo di luppolo fresco, in bocca si presenta con un corpo medio, con un principio biscottato di malto, resina e frutta e un finale dal timbro più amaricante e citrico.

Punk Bitter (Italia) vol. 4,3%
Pale Ale Bionda da compagnia con una spiccata passione per i fiori di luppolo. La particolarità di questa birra e il DRY HOPPING di Cascade e Amarillo. Il DRY HOPPING consiste nell'aggiunta di fiori di luppolo freschi in fase di maturazione che donano alla birra un aroma particolare e delicato.

Fuller's London Pride (Inghilterra) vol. 4,7%
E una delle birre inglesi più conosciute al mondo: una classica bitter ale dotata di una forte base di malto. Ha colore ambrato e gusto ben strutturato, equilibrato, fruttato. L'aroma e di luppolo, equilibrato e ben sviluppato. La schiuma prodotta risulta compatta, dotata di una buona persistenza.

Joker IPA (Scozia) vol. 5%
Questa Joker e una birra bionda ad alta fermentazione, creata da una complessa miscela di malti e luppoli con il solo scopo di portare un sorriso sul tuo viso. Joker ha un aroma fresco e agrumato, profumo intenso ed aromatico, sapore pieno. Perfetta come aperitivo.

Fullers's IPA (Inghilterra) vol. 5,3%
India Pale Ale nata nel giugno 2009 per i mercati di esportazione. Ha un colore ambrato chiaro, e un sapore ricco di malto che lascia spazio a un retrogusto luppolato amarognolo e potente, che deriva dall'impiego di luppolo Goldings del birrificio.

Ipa - St. Peters (Inghilterra) vol. 5,5%
Splendido color ambra con riflessi dorati, schiuma cremosa, beige chiara non molto persistente. Il naso e fresco, con note erbacee. un po' di malto e lieviti. Corpo e carbonatazione medi. Rotonda al palato con una discreta luppolatura erbacea e malto tostato. Finale secco, erbaceo retrogusto amaro.

Wychwood Wychcraft (Inghilterra) vol. 4,5%
Prodotta con una miscela innovativa di 3 Luppoli e 3 Malti il risultato e una birra di un pallido colore giallo paglierino, fresca, leggera e delicata. Per un momento altamente rinfrescante.

Batemans Triple XB (Inghilterra) vol. 4,8%
Un grande classico ale inglese pallido, rame. Aroma meraviglioso delicato equilibrio di malto e un tocco fruttato. Una birra classico britannico, con tonnellate di sapore e carattere, con sentori di frutta secca.

Wychwood Scarecrow (Inghilterra) vol. 4,7%
La Scarecrow e una birra biologica (Organic) prodotta con una selezione d'orzo coltivato biologicamente in un campo gallese e con foglioline di luppolo cresciuto in un giardino unico del Kent. Questa Golden Pale Ale ha un gusto maltato e lievemente amarognolo con un aroma agrumato e speziato.

Prize Old Ale (Inghilterra) vol. 9%
Birra doppio malto che può essere bevuta anche a qualche anno di distanza, facendola invecchiare come un buon vino. Si tratta di una strong ale di colore marrone scuro intenso. Offre agli intenditori un gusto forte, vinoso, di luppolo e malto. Sono ben in evidenza il sapore del luppolo e il dolce della frutta. L'aroma e affumicato, di malto. La schiuma prodotta e leggermente frizzante, abbondante e persistente. La maturazione dura dai 6 ai 12 mesi.

De Dochter Finesse (Belgio) 8,5% vol.
Tripel Ale dal bel colore ambra, sprigiona aromi di caramello e toffee, ma dona anche note erbacee di luppolo e spezie, soprattutto al palato, rendendola una robusta ma piacevolssima compagnia!

Moinette Blonde - Tripel (Belgio) vol. 8,5%
Birra bionda dal grado di amarezza pari a 35 IBU, che la elegge alla birra bionda belga più luppolata. Al naso le spezie si intrecciano con i luppoli, con un sentore erbaceo nel finale, mentre in bocca note luppolate e di frutta matura (pesca, pera) con finale leggermente mielato. Corpo robusto e frizzantezza media-alta.

Gouden Karolus Cuvée Ale (Belgio) vol. 11 %
La cuvee dell'imperatore (un chiaro tributo a Carlo V) viene brassata solo il 24 febbraio di ogni anno, per commemorare la nascita del Re, utilizzando le tecniche tradizionali della brasserie Het Anker e con un passaggio di stagionatura in botte che dura almeno due settimane! Corpo incredibilmente persistente, spiccano su tutti il caramello e il sapore dello zucchero di canna, lasciando infine un ottimo retrogusto di frutta molto zuccherina unita a sentori di cannella. A fare da legante a tutte questa caratteristiche e certamente il profumo che colpisce in maniera davvero unica, già mentre viene versata la birra rilascia un fortissimo odore di caramello, con punte di cioccolata e frutti. La Cuvee de Van De Keizer deve essere
bevuta con un certo rispetto, e un prodotto da degustazione, pensato per chi ama veramente la birra. La Cuvee de Van De Keizer viene imbottigliata senza alcun tipo di conservante chimico o colorante. Si consiglia l'invecchiamento di questa birra; la Cuvee de Van De Keizer necessita infatti di riposo e migliora ogni giorno...

Gouden Karolus Hopsinjoor (Belgio) vol. 8 %
Birra di colore biondo acceso con schiuma cremosa e compatta. Brassata con 4 tipi differenti di luppolo, offre al naso una serie di aromi erbacei, ed in bocca l'impatto e piacevolmente fresco con note di frutta (mela, pera, melone). Logicamente la luppolatura si fa sentire ad ogni sorso, ed in particolare verso la fine.Birra vincitrice del Zythos Bier Festival.

Delirium Tremens (Belgio) 8,5% vol.
La Delirium Tremens contiene le due varietà di luppolo Saaz e Styrian e per la fermentazione si utilizzano tre tipi di lievito (per due fasi di fermentazione e condizionamento in bottiglia). L'aroma e fruttato, con note di susina e uva spina, l'approccio al palato e abboccato e nel finale, piuttosto brusco, esplode il calore di una notevole quantità di alcol. Classica birra da meditazione. Ha un punto deciso d'amarezza ed un profumo particolarmente maltato ma con nessun tocco aggressivo. L'allusione all'elefante rosa conseguenza di un delirium tremens durante la veglia non e un azzardo. Le ragioni sono multiple, innanzitutto per il fatto di essere una birra con un elevato grado alcolico e d'altra parte allo scopo di sensibilizzare il consumatore sugli effetti talvolta devastanti di una consumazione eccessiva di alcool. Nonostante ciò, questa birra e divenuta la classica della brasserie, apprezzata soprattutto per le sue qualità degustative, cosi come per il mistero che si nasconde dietro le pareti grigie della sua caratteristica bottiglia Fu consacrata campione del mondo delle birre nel 1998.

Maredsous Tripel (Belgio) vol. 10 %
Colore dorato intenso, quasi arancio, limpida, con una schiuma bianca, cremosa, abbondante e di media persistenza. Al naso il profumo e fresco, floreale, leggermente speziato e fruttato; ne emergono note di grano, di malto e infine caramello, con anche una punta di lievito.

Kapittel Tripel ABT (Belgio) 10% vol.
Potente il naso, ricco di alcool, con note pungenti di frutta e un sentore di lievito nel finale. Corpo molto robusto, potente ma non gravoso, scalda molto il palato con la sua componente zuccherata e maltata, per poi virare sul piccante e l'astringente del luppolo.

Rulles Blonde (Belgio) vol. 7%
Una birra bionda molto valida, prima nata in casa Rulles, utilizzando i lieviti della Orval. Ha colore dorato leggermente opaco, testa di schiuma morbida e cremosa, abbastanza persistente. Profumo citrico e speziato, con note maltate leggermente caramellate. Corso rotondo, frizzantezza media. E' una birra secca, dissetante ed estremamente. Anche nel gusto riemergono le note agrumate e leggermente luppolate che si erano evidenziate nell'aroma. Finisce mediamente lunga, leggera e dissetante; quasi una birra estiva

Urthel triple Hibernus Quenturn (Belgio) vol. 9%
Buonissimo esempio di triple belga, classica nelle sue caratteristiche con un accenno di particolarità nel gusto un po' più speziato del solito. Bel colore dorato, leggermente opaco, ma attraente. Testa di schiuma molto abbondante. Aroma fresco di limone o comunque agrumato: molto gradevole nella sua asciuttezza e nelle sue note leggermente speziate, di frutta fresca e di miele. Ha corpo rotondo e abbastanza robusto, con la componente alcolica abbastanza in evidenza: si ripresentano le note rotonde del malto e del miele, con una sensazione comunque diffusa di morbidezza e di caldo.

Rochefort 6 - Trappistes (Belgio) vol. 7,5%
Quasi introvabile, se non in alcuni locali di Rochefort, perche viene prodotta solo due volte all'anno e rappresenta solo il 5% della produzione. É la più antica delle birre di Rochefort e discende direttamente dalla birra che veniva prodotta negli anni 30. La schiuma e fine, abbondante, persistente e lascia merletti sul bicchiere. Ha un colore rossastro, come di foglie in autunno, ed un morbido corpo. Al naso e complessa, con un mix di note speziate e luppolo, piacevolmente amplificato in bocca, con sensazione morbida e vellutata. Al palato l'iniziale erbaceo evolve presto in un forte fruttato. Ha un intenso retrogusto di resina.

Rochefort 8 - Trappistes (Belgio) vol. 9,2%
É la birra più prodotta, e anche quella più venduta: rappresenta da sola i 2/3 della produzione globale del monastero. Brassata per la prima volta nel 1954 per un importante cliente di allora, si rivelo talmente "speciale" che entro da subito nella produzione stabile del birrificio. Il colore di questa birra e marrone, più intenso di quello della 6° e con meno riflessi aranciati; la spuma e fine e compatta, a bolle molto piccole, persistente. Il naso, all'inizio, ha un che di agrumato, netto, e nel complesso dimostra una forte caratteristica fruttata, spiccata e quasi sciropposa, con una evoluzione maltata, molto caramellata. Nonostante i 9,2°, questa 8 rivela un corpo importante, ma non eccessivamente consistente, con un impatto piacevolmente frizzante. Il sapore iniziale ricorda la liquirizia, con spezie in secondo piano, e una corsa finale morbida e calda. Lascia il palato particolarmente pulito, con una sensazione finale decisamente secca e amara, che avvolge tutto il palato stesso e i lati della parte finale della lingua. La bottiglia degustata ha lasciato sul fondo del bicchiere una notevole quantità di lievito. Superfluo, quasi, sottolineare che si tocca quasi l'eccellenza, con questa trappista.

Rochefort 10 - Trappistes (Belgio) vol. 11,3%
La "Merveille". Dagli anni '50 e uno dei must dell'intera produzione trappista. Colore mogano scuro, leggermente opalescente per il lievito in sospensione, con schiuma color caramello, fine e persistente. Il naso: profumi netti ed intensi di banana, frutta secca, caffe tostato, liquirizia e pepe; dire che e ricca, multiforme, esplosiva non rende completamente l'idea. E' una vera prelibatezza: la potenza si, ma in assoluto controllo ed equilibrio. In bocca e calda e strutturata, morbida e avvolgente; moderatamente frizzante si fa gustare con lentezza e metodicità. Le sensazioni del palato: malto, sempre e dovunque, frutta matura, spezie, pepe e cannella, un po' di cioccolato e liquiriza, lievito, ma non in ordine sparso: ognuno di questi al momento giusto e al posto giusto, senza doppioni ne sovrapposizioni. La corsa e delicata, calda di alcool, generosa di sensazioni: ancora la liquirizia, l'amarino del cioccolato, un delicato luppolo finale che la rende armoniosa e armonica. Difficile fare meglio e trovare di meglio.

Westmalle Dubbel - Trappist (Belgio) vol. 7%
Birra bruna rifermentata in bottiglia dalla schiuma persistente e notevolmente aderente. Sentori olfattivi che richiamano note floreali e fruttate. Sentori gustativi leggermente orientati sul malto caramellato, sul luppolo e sui frutti. Molto corposa e leggermente frizzante riesce nel complesso a mantenere un ottimo equilibrio. Dedicata alla meditazione ed al piacere raccoglie l'approvazione degli estimatori e degli amatori di birra.

Westmalle Tripel - Trappist (Belgio) vol. 9,5%
Birra bionda rifermentata in bottiglia dalla schiuma persistente e notevolmente aderente. Sentori olfattivi alcoolici ma coperti da note floreali e fruttate. Sentori gustativi leggermente orientati sul grado alcoolico e sul luppolo amaricante. Molto corposa e leggermente frizzante riesce nel complesso a mantenere un ottimo equilibrio.

Achel Brune Extra (Belgio) vol. 9,5%
Birra bruna rifermentata in bottiglia. Sentori olfattivi decisi orientati sul malto, sui dolciari e sul floreale. Corposa e molto equilibrata lascia sentori di malto caramellato, cioccolato e frutta candita. Il grado alcolico viene ben coperto. Birra molto apprezzata dagli intenditori e dagli amatori. Al momento resta la fuoriclasse del produttore.

Aecht Schlenkerla Rauchbier Marzen (Germania) vol. 5,1%
È una specialità dal colore bruno scuro, schiuma copiosa e mediamente persistente e con un intenso aroma e gusto affumicato, dovuti all'essiccazione del malto d'orzo su ceppi di faggio; il malto, infatti, viene ottenuto attraverso un processo particolare: il malto verde viene versato nella malteria della casa su una rete metallica a maglia stretta e seccato dal calore proveniente dal forno sottostante alimentato con legno di faggio stagionato per almeno tre anni. Il fumo che si forma durante la combustione passa attraverso l'essiccatoio conferendo al malto verde il suo gusto caratteristico trasformandolo in malto affumicato. L'area intorno a Bamberg e ricca di foreste di faggio, per questo la Schlenkerla e una vera specialità locale.
L'abbinamento di questa birra a taglieri di salumi affumicati, risulta un binomio imperdibile per ogni amante di birre speciali.

Left Hand Milk Stout (USA) vol. 6%
Di colore ebano scuro, impenetrabile ma limpido, con bei riflessi rosso rubino. Schiuma nocciola, ampia, cremosa e di buona persistenza. Aroma principalmente torrefatto, note di caffe, malto tostato, qualche sentore di cioccolato, predominanza dolce. Il corpo e medioleggero, bassa carbonatazione. Gusto di malto tostato, caffe, buona presenza di cioccolato al latte; fa una strana sensazione degustare una birra ed avvertire al palato una certa componente "latticina". Retrogusto abboccato, con qualche nota di caffe. Una stout dove e la componente dolce a dominare, pur non risultando mai stucchevole, ma ben equilibrata dai malti tostati.

O'Haras Celtic Stout (Irlanda) vol. 4,3%
Prodotta con malti scuri ed una certa percentuale di orzo tostato. All'esame visivo si presenta con un colore nero lucido ed una schiuma color nocciola abbondante e abbastanza persistente. Al naso si percepiscono note intense di caffe, liquirizia e orzo tostato. In bocca mostra un buon corpo, un aroma amaricante di luppolo unito a sentori tostati e di torrefazione, una buona freschezza ed una discreta persistenza gustativa. Leggera e dissetante, ma dal corpo pieno e sontuosamente armonioso: una vera fusione tra l'amaro del luppolo ed il dolce e torrefatto dei malti.

Brewdog Tokyo (Scozia) vol. 18,2% - Limited Edition
Tokyo è una birra piuttosto speciale a cominciare dalla gradazione alcolica: 18,2 %. Imbottigliata in edizione unica nel giugno 2008, in quantita di 2000 bottiglie, e una Imperial Stout, dedicata al videogame degli anni '80 Space Invaders. Viene prodotta utilizzando un alto numero di malti tostati, gelsomino e cranberry - una sorta di mirtillo rosso - oltre a Cascade in dry hopping. Viene poi affinata con chips di quercia che aumentano le sensazioni di legno e torrefatto. Petroleosa sin dalle prime gocce, presenta una schiuma poco persistente di colore nocciola, carbonatazione ridotta, e profumi intensi di bruciato e cioccolato amaro. Al palato e dominata dalle note di tostato, con i malti torrefatti che la fanno da padrone lasciando poco spazio alla dolcezza. Finale molto amaro e persistente.

Buffalo Belgian Stout (Belgio) vol. 9%
Ale scura ad alta fermentazione prodotta dalla BRASSERIE VAN DEN BOSSCHE. Il suo profumo riporta a frutta con note di caffe e cioccolato. Il suo gusto e secco e piacevolmente appagante.

Flying Dog Gonzo Imperial Porter (Usa) vol. 9,2%
La Gonzo Imperial Porter ha un carattere profondo e complesso. Questa porter prodotta con malti Crystal e Chocolate e sorprendentemente luppolata con un grado alcolico particolarmente intenso..

Anchor Porter (Usa) vol. 5,6%
La schiuma e timida e color caffelatte forte. Al naso si percepisce un intenso aroma di cioccolato fondente, con appena un sentore di malto tostato e lievito. Il corpo e denso e ruvido, ma decisamente scorrevole, mentre il gusto stupisce subito con un acuto di liquirizia, che sviluppa subito l'amaro deciso del luppolo e, nel finale, un tocco di radice. Il retrogusto, persistente, e di caffe ristretto e malto. Amarissima, come una vera porter deve essere.

Westmalle Tripel - Trappist

Westmalle Tripel - Trappist (Belgio) vol. 9,5%

Birra bionda rifermentata in bottiglia dalla schiuma persistente e notevolmente aderente. Sentori olfattivi alcoolici ma coperti da note floreali e fruttate. Sentori gustativi leggermente orientati sul grado alcoolico e sul luppolo amaricante. Molto corposa e leggermente frizzante riesce nel complesso a mantenere un ottimo equilibrio.